Agnello con verdure

photo-full

    Tempo:

    1 h

    Difficoltà:

    Facile

    Porzioni:

    4 Persone

    Calorie:

    500 Kcal/Porz
      La ricetta dell’agnello con verdure è un metodo facile per servire una portata a base di carne ottima per i giorni di festa, per una domenica in famiglia o una cena tra amici. Il contorno di verdure rende il piatto invitante e piacevole anche alla vista, mentre l’agnello si insaporisce durante la cottura anche del sapore delle diverse verdure, attenuando leggermente il gusto particolarmente forte della carne. Una portata saporita, ottima accompagnata da un buon bicchiere di vino rosso corposo, l'agnello con verdure è un secondo piatto nutriente ed estremamente gustoso adatto ad ogni occasione. Buon appetito.

      Ingredienti

      • Agnello: 700 gr
      • Patate: 300 gr
      • Zucchine: 3
      • Melanzane: 1
      • Carote: 100 gr
      • Prezzemolo: quanto basta
      • Salvia: quanto basta
      • Olio extra vergine di oliva: quanto basta
      • Burro: una noce
      • Timo: quanto basta
      • Sale: quanto basta
      Ricettari correlati Scritto da

      Ricetta e preparazione

      Ecco la ricetta dell’agnello con verdure.

      1. Posizionate i tranci di agnello in una pirofila da forno con un condimento a base di olio, timo, sale e del pepe macinato fino. Infornate e fate rosolare. Contemporaneamente in una padella antiaderente fate soffriggere le verdure che avrete tagliato a fettine sottili con una noce di burro. Insaporite con sale e pepe, un pizzico di prezzemolo e salvia tritati

      2. A metà cottura versate nella pirofila con l’agnello le verdure e terminate in forno a 180 gradi fino a cottura ultimata della carne, girando di tanto in tanto per garantire una doratura omogenea. Quando l’agnello sarà tenero a sufficienza tiratelo fuori e disponete la carne su un tappeto di verdure e servite in un vassoio

      Consigli

      A piacere è possibile aggiungere anche del peperone nel mix di verdure, ed insaporire con uno spicchio di aglio la prima fase della cottura in padella. La carne d'agnello La carne dell'agnello è stata probabilmente una delle prime ad essere cotta arrosto dagli albori dell'umanità, e senza andare troppo a ritroso nel tempo e analizzando la cucina romana, dalla raccolta di ricette di Apicio dal nome "De re coquinaria" si apprende che l'agnello occupava una posizione predominante nella ricca cucina dell'epoca. L'utilizzo delle carni dell'agnello come ingrediente culinario si è poi diffuso fino a divenire pratica comune in ogni nazione della Terra e oggi la carne dell'agnello resta fermamente in testa alle classifiche di consumo di carne nel periodo pasquale in Italia ma anche in molte altre nazioni. Questa carne ovina ha un basso contenuto calorico ed è altamente digeribile: è quindi un alimento adatto quasi a tutti, a patto che venga sgrassato. Il consumo deve essere limitato solo da coloro che soffrono di gotta, insufficienza renale, problemi intestinali o sovrappeso.