Baccalà: proprietà e come sceglierlo

Baccalà: proprietà e come sceglierlo
da in Consigli Di Cucina, Ricette Pesce, Segreti E Consigli
Ultimo aggiornamento: Sabato 23/05/2015 17:34

    Impariamo a riconoscere un baccalà di qualità

    Come scegliere e quali sono le proprietà del baccalà? Il baccalà è uno dei prodotti più importanti della nostra tradizione culinaria. Soprattutto negli ultimi anni è ritornato alla ribalta grazie alle sue proprietà nutritive e al suo sapore semplice e delizioso. Fate attenzione però a non confonderlo con lo stoccafisso! Sia lo stoccafisso che il baccalà si ottengono dal merluzzo ma si differenziano per il diverso modo in cui il pesce viene conservato. Lo stoccafisso è conservato mediante l’essiccamento totale che avviene all’aria. Il baccalà, invece, è il merluzzo decapitato, aperto, eviscerato e conservato sotto sale.

    Proprietà del baccalà

    Il baccalà è un alimento sostanzioso e ricco di proteine e sali minerali (fosforo, iodio, ferro, calcio). Al contempo è povero di grassi e calorie e per questo è indicato nelle diete ipocaloriche. E’ ricco di Omega 3 che hanno un effetto benefico sul sistema cardiocircolatorio (riducono la pressione sanguigna e contrastano il colesterolo LDL). E’ ottimo anche per i malanni di stagione poiché pare rafforzi la risposta del sistema immunitario. Visto il suo basso contenuto di grassi e zucchero è ideale anche per i pazienti effetti da diabete di tipo 2.

    Scegliere baccalà di qualità

    Impiegate l’olfatto (l’odore deve essere penetrante, ma di pesce) e la vista (la lunghezza del baccalà deve essere non inferiore ai 40 centimetri e lo spessore non inferiore ai 3 nel punto centrale). Verificate che la pelle sia molto chiara e la polpa sia traslucida, morbida ed elastica. Ricordate che la polpa deve essere bianca e non giallastra, ma non bianchissima, ciò denuncerebbe un trattamento sbiancante con la calce.

    Cucinare il baccalà

    Prima di cucinare il baccalà dovrete dissalarlo. Mettetelo in ammollo in un po’ d’acqua corrente. Se è di buona qualità e non è troppo vecchio basteranno 18-24 ore. Per capire quando togliere il baccalà dall’ammollo, assaggiatene una scaglia e verificate che risulti morbida e ben dissalata. Ora potete utilizzare questo pregiato ingrediente e cucinarlo fritto, in umido o arrostito.

    463

    Halloween

    PIÙ POPOLARI