Calamari fritti

photo-full

    Tempo:

    30 min

    Difficoltà:

    Facile

    Porzioni:

    4 Persone

    Calorie:

    557 Kcal/Porz
      I calamari fritti sono buoni, sfiziosi e irresistibili. La prima regola per fare dei calamari fritti che possano definirsi tali è usare i calamari freschi. Recatevi dunque nella vostra pescheria di fiducia e, se non sapete come pulirli, chiedete consigli su come farlo al meglio. Seguite poi le nostre istruzioni e i nostri suggerimenti per realizzare un piatto di calamari fritti davvero ottimi.

      Ingredienti

      • calamari freschi: 4
      • farina: 250 gr
      • olio di arachidi: qb
      • sale: qb
      Ricettari correlati Scritto da

      Ricetta e preparazione

      Seguite le istruzioni e preparate anche voi i deliziosi calamari fritti.

      1. I calamari fritti è preferibile farli con i calamari freschi, quelli surgelati spesso non hanno molto sapore e sembra di masticare gomma. I calamari sono uno dei pochi alimenti che surgelati perdono quasi tutto. Pulite i calamari con cura, togliete la testa e staccatela dal sacco.Separate i tentacoli dagli occhi e dalle interiora ed eliminateli. Prendete i tentacoli e togliete il becco corneo. Svuotate la sacca ed eliminate l’osso cartilagineo e tutto quello che c'è dentro, interiora e sacco di inchiostro. Togliete quindi la pelle e lavate abbondantemente il vostro calamaro, poi fatelo scolare per 10 minuti in uno scolapasta e poi asciugatelo con la carta assorbente da cucina. Mettete il calamaro su un tagliere e poi, con un coltello ben affilato, tagliate la sacca ad anelli regolari.

      2. Prendete una padella antiaderente dai bordi alti e mettete l'olio di semi di arachidi, portelo a temperatura senza mai raggiungere il punto di fumo. Nel frattempo prendete un sacchetto per i surgelati e mettete dentro la farina, meglio se di semola, aggiungete gli anelli di calamari ma anche le “ali” e i tentacoli. Scuotete bene il sacchetto in modo da avere una panatura uniforme. Friggete i calamari in olio bollente pochi per volta in modo da non abbassare la temperatura dell'olio, cuoceteli per 4 - 5 minuti girandoli spesso. Prelevate i calamari con il mestolo forato e fateli asciugare sulla carta da cucina per eliminare l'olio in eccesso.

      3. Condite i calamari fritti con delle fettine di limone e serviteli ben caldi e croccanti.

      Consigli

      I calamari vanno asciugati benissimo perchè da bagnati, durante la frittura, tendono a generare fastidiosi schizzi di olio. Il sale va messo a fine cottura, ma se preferite mettetelo nella farina.

      Calamari fritti con panatura all'uovo

      Ingredienti: 1,5 kg di calamari puliti, 3 uova, farina, pangrattato, olio di semi di arachidi, sale, limone Preparazione: Pulite i calamari e asciugateli perfettamente. I metodi di panatura che prevedono l'uovo per fare i calamari fritti sono essenzialmente due. Passate i calamari nella farina, scrollate quella in eccesso, e poi passateli nell'uovo e infine nel pangrattato. In alternativa potete passare i calamari prima nella farina e poi nell'uovo sbattuto, solo che così vengono tipo frittatina. Friggete i calamari in abbonante olio caldo fino a quando saranno ben dorati.