Calamari Ripieni

photo-full

    Tempo:

    1 h e 30 min

    Difficoltà:

    Media

    Porzioni:

    2 Persone

    Calorie:

    115 Kcal/Porz
      I calamari ripieni sono l'ideale per un secondo leggero e molto gustoso. I calamari sono ottimi in qualsiasi tipo di cottura, fritti al forno o in padella. Oggi vediamo la versione dei calamari ripieni cucinati in padella. Spesso il calamaro viene confuso con il totano ma si può facilmente distinguerli osservando le pinne: nel calamaro coprono metà della lunghezza totale del mantello, nel totano si trovano inserite all’estremità inferiore. In ogni caso la ricetta va bene sia per i calamari che per i totani. Vediamola insieme.

      Ingredienti

      • calamari: 4
      • pomodori pelati: 400 gr.
      • mollica di pane: 250 gr.
      • tonno: 160 gr.
      • olive di Gaeta: 70 gr.
      • capperi: 30 gr.
      • prezzemolo: un cucchiaio abbondante
      • aglio: 2 spicchi
      • olio extravergine d'oliva: q.b.
      • sale: q.b.
      • latte: q.b.
      Ricettari correlati Scritto da

      Ricetta e preparazione

      1. Pulite i calamari privandole dei tentacoli e delle pinne laterali che taglierete sottilmente.
        Sminuzzate la mollica di pane e inumiditela con un po' di latte, quindi rosolate il composto in un tegame con un cucchiaio d'olio extravergine d'oliva.

      2. In un altro tegame rosolate il trito di calamari con l'olio extra vergine d'oliva, unite la mollica, aggiungete le olive di Gaeta snocciolate e tritate, i capperi (precedentemente sciacquati), metà del prezzemolo e l'aglio tritati. Aggiustate di sale e ultimate la cottura aggiungendo il tonno a fuoco spento.

      3. Riempite i calamari con il composto appena preparato e chiudeteli con degli stuzzicadenti.

      4. Preparate a parte una salsa con aglio e olio soffritti, il resto del prezzemolo e i pomodori pelati. Adagiatevi all'interno i calamari e cuocete a fuoco basso per circa un'ora.

      Consigli

      Decorate con prezzemolo fresco. Due varianti gustose La prima variante che vi proponiamo è quella con una cottura più leggera. La ricetta è esattamente la stessa solo che poi vanno inseriti i calamari in una teglia con un filo d'olio e poi vanno cotti in forno per venti minuti a 180 gradi. A metà cottura dovete avere l'accortezza di spruzzare con un po' di vino bianco. La seconda idea che vi diamo è quella di accompagnare i calamari con delle patate che poi cuocerete in forno assieme al pesce. I piselli sono anche un'alternativa deliziosa che potete pensare di cuocere in padella invece con il pesce per dargli un gusto alternativo.