La ricetta del castagnaccio è un classico della pasticceria, in particolare del nord Italia. Il castagnaccio è un dolce morbido diffuso soprattutto in Toscana dove viene denominato anche baldino o pattona. La ricetta del castagnaccio è semplice, basterà mescolare la farina di castagne con acqua, uvetta, pinoli, olio e sale. Otterrete un dolce squisito, dal sapore aromatico, perfetto da preparare nelle giornate autunnali. Fate solo attenzione a non mangiarne troppo, in quanto il castagnaccio ha molte calorie. Ricordate infine che la ricetta del castagnaccio è vegan, non prevedendo ingredienti di orgine animale.

    Ingredienti

    • farina di castagne: 350 gr
    • pinoli: 30 gr
    • uvetta: 60 gr
    • rosmarino: 3 rametti
    • olio extravergine di oliva: qb
    • sale: qb
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    1. Innanzitutto sciacquate l'uvetta e mettetela in ammollo in acqua per circa 10 minuti, in modo da farla reidratare e renderla più morbida.

    2. Nel frattempo sfogliate con le mani un rametto di rosmarino fresco e mettete da parte.

    3. A questo punto prendete una ciotola e versatevi la farina di castagne, unite un po' di sale e poi poco per volta aggiungete ed incorporate l'acqua aiutandovi con una frusta. Dovrete ottenere un composto liscio ed omogeneo, senza grumi.

    4. Prendete una tortiera di circa 32cm di diametro e dai bordi bassi. Spennelate la base con dell'olio e versate l'impasto del castagnaccio.

    5. Livellate con una spatola la superficie del dolce e poi cospargetela con i pinoli, l'uvetta strizzata e gli aghi di rosmarino.

    6. Cuocete in forno preriscaldato a 200 °C per circa 30 minuti.

    Consigli

    Il castagnaccio sarà pronto quando si formerà la crosticina e dele piccole crepe in superficie e la frutta secca avrà preso un bel colore dorato. A quel punto sfornate e lasciate raffreddare prima di servirlo.

    Varianti

    La ricetta del castagnaccio è molto diffusa in Toscana, ma in realtà ogni regione possiede una propria ricetta tradizionale. Ad esempio, il castagnaccio piemontese prevede un impasto arricchito da miele, amaretti e mela a pezzetti: una vera goduria!

    Conservazione

    Conservate il castagnaccio fuori dal frigorifero, ricoperto da un canovaccio, per 3/4 giorni.

    Vini da abbinare

    In abbinamento non può mancare un vino bianco dolce di origine toscana come un Vin Santo DOC.

    Photo by Luisa Rellini / CC BY

     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI