Natale 2016

Castagne bollite

Castagne bollite
da in castagne, Frutta, Ricette Autunnali, Ricette Facili, Ricette Tempo Medio
Ultimo aggiornamento:

    Le castagne bollite sono ideali da preparare durante il periodo autunnale. Negli ultimi mesi dell’anno, infatti, è possibile trovare nei mercati le castagne, un frutto di stagione che non dovrebbe mancare nella nostra alimentazione, sia perché ricco di elementi nutritivi, sia perchè buono e gustoso. Un modo molto semplice e pratico per preparare le castagne consiste semplicemente nel lessarle e farle bollire in pentola. Ecco, quindi, la ricetta e alcuni utili consigli su come preparare le castagne bollite e renderle morbide e facili da sbucciare. Se pensate che preparare le caldarroste sia faticoso, allora provate le castagne bollite, vedrete che sono un’ottima alternativa. Le castagne bollite sono dolci e sfiziose, le potete usare al naturale, sgranocchiandole dopo i pasti o nel pomeriggio ma potete usarle anche come base per altre ricette, sia dolci (come il Mont Blanc) che salate (ripieni di tortelli, insalate, zuppe). Foto di cookbookman17

    Ingredienti

    • Castagne con la buccia: 1 kg
    • Alloro: 2 foglie
    • Semi di finocchio: 6
    • Sale: un pizzico

    Ricetta e preparazione

    1. Lavate le castagne con tutta la buccia sotto acqua corrente. Prendete una pentola capiente dai bordi alti, versate le castagne crude all’interno e riempite con acqua fredda in modo tale da coprire le castagne per almeno 3 centimetri. Aggiungere 2-3 foglie di alloro, un po’ di semi di finocchio e un pizzico di sale.

    2. I tempi di cottura delle castagne dipendono dalla loro grandezza. Se le castagne sono di piccole dimensioni basteranno circa 30 minuti di cottura. Dovrete farle cuocere per circa 40 minuti, se sono di medie dimensioni, mentre se avete tra le mani delle castagne di dimensioni molto grandi, potrebbe essere necessario protrarre il tempo di cottura fino ad un’ora o anche più.

    3. Fate quindi cuocere le castagne a fuoco medio a seconda della loro dimensioni. Una volta cotte, scolate le castagne bollite e avvolgete in un panno da cucina asciutto e ben pulito. Fate intiepidire per qualche minuto e sbucciatele quando ancora calde eliminando il guscio e la pellicina interna. Una volta pronte, potete gustare le castagne al naturale.

    Consigli

    Usate una pentola molto capiente, meglio se dai bordi alti. Le castagne bollite si sbucciano meglio quando sono ancora calde. Le castagne bollite possono essere consumate al naturale oppure possono essere (anche frullate) usate come base per torte, dolci, secondi piatti, zuppe, ripieni per tortelli o ravioli, risotti, etc.

    Castagne bollite con la pentola a pressione

    Per rendere la preparazione della castagne bollite più veloce potete utilizzare la pentola a pressione.

    Lavate accuratamente le castagne sotto acqua corrente. Con un coltello praticate una leggera incisione nella parte alta delle castagne. Versate le castagne nella pentola a pressione e copritele con acqua fredda. Chiudete il coperchio e le valvole. Accendete quindi la fiamma del fornello e fate cuocere fino a quando la pentola non emette il fischio. Dal fischio proseguite la cottura per altri 20 minuti. Togliete dal fuoco, fate fuoruscire il calore facendo attenzione a non scottarvi ed aprite la pentola. Sbucciate le castagne bollite con la pentola a pressione aiutandovi con un coltello e servitele. Ricordate di sbucciare le castagne ancora calde perché sarà più semplice. Foto di Holly Gramazio

    643

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN castagneFruttaRicette AutunnaliRicette FaciliRicette Tempo Medio

    Natale 2016

    TOP VIDEO
    PIÙ POPOLARI