Come conservare i carciofi

Come conservare i carciofi
da in Consigli Di Cucina
Ultimo aggiornamento:

    come conservare i carciofi ricette

    I carciofi sono buonissimi e molto versatili in cucina, si possono preparare in tanti modi diversi, ma anche conservare in modo da averli a disposizione tutto l’anno. I carciofi freschi siamo abituati ad acquistarli e cucinarli, le conserve invece tendiamo ad prenderle pronte, anche se come per tutte le cose, fatte in casa, sono sicuramente più genuine e sane. Scopriamo insieme tanti trucchi per conservare i carciofi ed avere dei golosi barattolini da gustare tutto l’anno. Noi vi suggeriamo vi scegliere carciofi di buona qualità, teneri e giovani, sono i migliori soprattutto per le conserve.

    carciofi al naturale
    Ingredienti: carciofi, foglie di alloro, grani di pepe, sale, 1 limone
    Preparazione: Pulite i carciofi e togliete il gambo e le foglie esterne, dovete lasciare solo il “cuore”. Mettete i carciofi in una ciotola con l’acqua acidulata con il succo di un limone e lasciateli così per una decina di minuti. Nel frattempo portate a bollore abbondante acqua salata. Prendete dei vasetti di vetro sterilizzati abbastanza grandi e sistemate dentro i cuori di carciofi in modo che tra l’uno e l’altro non ci sia troppo spazio. Alternate i carciofi con le foglie di alloro e i grani di pepe nero. Riempite i vasetti con l’acqua calda fino all’orlo e poi chiudeteli ermeticamente e fateli raffreddare. Avvolgete i vasetti con dei fogli di giornale o con dei canovacci e metteteli in una pentola, copriteli con l’acqua e poi fateli sobbollire per un’oretta. Poi spegnete il fuoco e fate raffreddare i vasetti nella pentola. Quando l’acqua sarà a temperatura ambiente, prendete i vasetti, asciugateli, e conservateli in un luogo fresco e asciutto.

    carciofi sotto olio ricetta
    Ingredienti: Carciofi, limoni, 1 litro di vino bianco, aceto di vino bianco, chiodi di garofano, grani di pepe, foglie di alloro
    Preparazione: Prendete una ciotola e mettete la stessa quantità di acqua e di succo di limone. Pulite i carciofi, ricavate i cuori e tuffateli nell’acqua acidulata. Nel frattempo prendete una pentola spaziosa e mettete dentro un litro di vino bianco e un bicchiere di aceto bianco, unite dei grani di pepe, i chiodi di garofano e una foglia d’alloro e portate a ebollizione. Lessate i carciofi, pochi per volta, per circa 5 minuti, devono essere al dente. Prelevate i carciofini con un mestolo forato e metteteli su un canovaccio con le foglie rivolte verso il basso in modo che l’acqua interna venga assorbita dal tessuto. Fate asciugare i carciofi per 12 – 18 ore e poi disponeteli nei vasetti di vetro sterilizzati alternandoli con i grani di pepe, le foglie di alloro e i chiodi di garofano.

    Coprite i vasetti con olio extravergine di oliva di ottima qualità, poi aspettate un’oretta e riempiteli di nuovo fino all’orlo, questo passaggio è essenziale perché i carciofi assorbiranno una parte dell’olio e per conservarli al meglio devono essere coperti completamente dall’olio. Chiudete i vasetti ermeticamente e conservateli in un posto fresco e asciutto. Aspettate due mesi prima di consumarli, in modo che si insaporiscano.

    carciofi sott aceto
    Ingredienti: Carciofi, limone, aceto di vino bianco, sale
    Preparazione: Prendete una ciotola e mettete acqua e succo di limone nelle stesse proporzioni. Pulite i carciofi, togliete le foglie esterne e le barbe interne, poi tuffateli immediatamente nell’acqua acidulata in modo che non anneriscano, questo accade in seguito all’azione degli enzimi liberati dalla rottura delle cellule vegetali. Prendete una pentola e mettete acqua salata e succo di limone, portate a ebollizione e cuocete i carciofi al dente. Prelevate i carciofi con il mestolo forato e metteteli su un telo da cucina molto assorbente, fateli asciugare (sempre rivolti verso il basso) per 12 ore in un posto fresco e asciutto. Preparate una soluzione con aceto e sale in abbondanza. Disponete i carciofi nei barattoli di vetro e poi copriteli con l’aceto salato. Conservate i barattoli in dispensa e poi, dopo 15 giorni, cambiate l’aceto e mettetene altro fresco, sempre molto salato.

    carciofi in freezer
    I carciofi si possono conservare in frigorifero per 4 – 5 giorni, è meglio metterli dentro un sacchetto in modo da non farli rovinare e scurire e non farli impregnare con gli odori presenti nel frigo. I carciofi puliti invece sono molto deperibili, intanto dovete metterli in acqua acidulata con il succo di limone, e poi ricordate che in frigorifero si conservano per non più di 24 ore. Se invece volete conservare i carciofi in freezer dovete pulirli, prelevare i cuori metterli in acqua e limone e poi tagliarli a fettine. Asciugate i carciofi e poi conservateli in una bustina per surgelare. Si conservano in freezer fino ad un massimo di due mesi.

    Ecco delle ricette a base di carciofi, semplici e sfiziose, che potrebbero interessarvi:
    Le polpette ai carciofi
    La carbonara ai carciofi, una ricetta facile e gustosa
    I carciofi alla giudia
    I carciofi in pastella
    I carciofi fritti
    I carciofi alla romana
    I carciofi agli agrumi
    I carciofi farciti

    1089

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli Di Cucina
     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI