NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come conservare l’aglio

Come conservare l’aglio
da in Consigli di Cucina
Ultimo aggiornamento:

    conservare l aglio

    Amato e odiato, l’aglio è un ingrediente indispensabile in cucina, si usa in moltissime preparazioni e da quel quid in più che rende ogni piatto assolutamente irresistibile. L’aglio lo dovete acquistare dal vostro fruttivendolo di fiducia e preferibilmente nostrano, puntate sul chilometro zero, ne guadagnerete in salute, gusto e genuinità e poi farete anche qualcosa per preservare il pianeta. Vediamo insieme tanti consigli per conservare correttamente l’aglio.

    L’aglio fresco si può conservare in tanti modi, dentro e fuori dal frigorifero. Fuori dal frigorifero l’aglio bianco dura circa 6 mesi, quello rosa invece la metà: 3 mesi. L’aglio lo potete mettere nel sacchetto di carta del pane e conservarlo in un posto fresco e asciutto lontano dalla luce diretta. L’aglio non sarà più utilizzabile quando comincerà a germogliare. Come dicevamo l’aglio si può anche tenere in frigorifero,vi basterà metterlo in un barattolo con la chiusura ermetica in modo che tutto il frigo non puzzi di aglio! Acquistate una quantità ragionevole di aglio, senza esagerare, in modo da averlo sempre fresco.

    Sbucciate l’aglio e togliete tutte le pellicine, poi mettete gli spicchi in un barattolo di vetro a chiusura ermetica e aggiungete l’olio extravergine di oliva che serve per coprire del tutto l’aglio. Se volete potete insaporire l’olio aggiungendo delle spezie ad esempio foglie di alloro, peperoncino, finocchietto e quello che più vi piace.

    Potete utilizzare gli spicchi d’aglio a piacere ma anche usare direttamente l’olio aromatizzato all’aglio che è davvero delizioso. Se l’olio all’aglio dovesse sembrarvi troppo forte potete diluirlo un po’ nelle insalate.

    Ingredienti: 4 teste di aglio, 350 ml di aceto di vino bianco, 3 foglie di alloro, 3 chiodi di garofano, 3 bacche di ginepro, 15 grani di pepe misto (nero, bianco ecc), 350 ml di vino bianco secco, 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di zucchero.
    Preparazione: Prendete le teste di aglio, pulitele e poi sbucciate tutti gli spicchi togliendo le pellicine, se nel vostro aglio dovessero esserci dei germogli dovete buttarlo via o magari piantarlo, perché non si può più mangiare. Nel frattempo prendete un tegame dai bordi alti e mettete il vino bianco secco e l’aceto di vino, aggiungete tutte le spezie e quindi alloro, chiodi di garofano, bacche di ginepro, pepe in grani e poi sale e zucchero. Portate a ebollizione a fuoco medio e poi tuffate gli spicchi di aglio, fateli bollire per un minuto e poi preleva teli con il mestolo forato e divideteli in tre barattolini da 150 ml. Dividete dentro i barattoli il composto di vino e aceto ben caldo e anche le spezie. Chiudete i barattoli, capovolgeteli per creare il sottovuoto e poi fate riposare l’aglio al buio in un posto fresco e asciutto per almeno un mese. In questo modo l’aglio è più delicato e potrete gustarlo anche come finger food.

    573

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli di Cucina
     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI