NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come cuocere al microonde

Come cuocere al microonde
da in Consigli di Cucina, Segreti e consigli
Ultimo aggiornamento: Martedì 21/07/2015 23:34

    Come cuocere al microonde

    Come cuocere al microonde e come utilizzarlo al meglio? Questo elettrodomestico fa male alla salute? Ecco un utile guida sugli usi e su come utilizzare al meglio questo elettrodomestico che sempre più spesso si trova nelle nostre case. Le microonde sono radiazioni elettromagnetiche che raggiungono il cibo per irraggiamento, ma che non sono in grado di trasmettere calore. Queste onde provocano un’oscillazione delle molecole che genera calore e riscalda la bevanda o l’alimento. Il microonde viene comunemente utilizzato per riscaldare e scongelare velocemente gli alimenti, ma può essere utilizzato anche per cuocerli. Non tutti i cibi tuttavia sono adatti per la cottura al microonde, scopriamo quali. Foto di Rubbermaid Products

    Cuocere al microonde

    Per cuocere al microonde potete utilizzare una tecnica di base adatta a moltissimi ingredienti. Pulite e preparare gli alimenti e disponeteli nei contenitori adatti per microonde. Condite con sale, pepe e un po’ d’acqua (ad esempio nel caso di verdure e ortaggi). Coprite il contenitore con la pellicola per microonde o con un piatto di plastica dura o di ceramica. Programmate la potenza e il tempo indicato nelle istruzioni e accendete l’elettrodomestico. Foto di Lenore Edman

    Cibi in microonde

    Il forno a microonde può essere utilizzato per cuocere, riscaldare piatti pronti e scongelare alimenti crudi o cotti. In particolare potete utilizzare l’elettrodomestico per preparare i seguenti ingredienti: minestre, patate, pollame, verdure e ortaggi, pesce, uova, salse e per sciogliere cioccolata, burro e altri ingredienti. Il forno a microonde è infatti una valida alternativa ad alcuni tipi di cottura (bollita, a vapore e in umido). Foto di Daniel Farrell

    Alimenti da non cuocere al microonde

    Il forno a microonde non è adatto a preparare: i legumi, le uova (cotte con il guscio, alla coque, sode), i fritti, la pasta sfoglia, i dolci lievitati, pizze e pane, primi piatti di pasta (soprattutto risotti) e la carne. Il microonde tradizionale, infatti, non è in grado rosolare la superficie degli alimenti. Per ovviare a questo inconveniente sono stati inseriti piatti griglianti e la funzione grill. Da evitare, inoltre, la cottura di grandi porzioni. Foto di Hajime NAKANO

    Alimenti da cuocere al microonde

    L’uso più comune che si fa del microonde è quello di riscaldare cibi pronti, sia acquistati che fatti in casa. Il vantaggio è rappresentato dai pochi minuti che l’elettrodomestico impiega per riscaldare i cibi. In questi casi ricordate di utilizzare dei contenitori adatti al microonde e di impostare l’elettrodomestico a circa 30-40% della potenza. Foto di peapod labs

    Scongelare al microonde

    Rispetto ai metodi tradizionali lo scongelamento con il microonde richiede pochissimi minuti. Tuttavia, quando l’alimento congelato supera il ½ kg spesso lo scongelamento risulta non uniforme. Per rimediare a questo inconveniente l’elettrodomestico ha un apposito dispositivo di scongelamento che emette in forma discontinua delle microonde. Per scongelare tipicamente si utilizza il 20-30% della potenza dell’elettrodomestico. Foto di Kai Chan Vong

    Contenitori microonde

    Nel microonde possono essere utilizzati tantissimi tipi di contenitori. Il materiale più adatto è il vetroceramica perché le onde lo attraversano facilmente senza scaldarlo. Potete anche utilizzare contenitori in vetro, porcellana, terracotta o in plastica dura (con apposito marchio che ne consente l’utilizzo). Ricordate di non utilizzare contenitori metallici o con parti metalliche. Fate anche attenzione a non dimenticare forchette e altri utensili di metallo all’interno dei contenitori. Foto di Starmaid Products

    Microonde

    A dispetto di quel che si pensi, il microonde non fa male e non rappresenta un pericolo per la salute. Questi timori spesso sono legati alla poca conoscenza del funzionamento dell’elettrodomestico. Il microonde, infatti, se non danneggiato non provoca fuoriuscite di radiazioni. E’ buona norma controllare periodicamente che non vi siano parti danneggiate come le guarnizioni in plastica. Foto di James Kemp

    989

    PIÙ POPOLARI