NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come fare la pastella

Come fare la pastella
da in Consigli di Cucina, Impasti Di Base, Ricette Facili, Ricette Veloci
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 12:59

    pastella

    Oggi vi insegniamo come fare la pastella: una guida pratica. La pastella è un preparato gastronomico che viene utilizzato per preparare cibi fritti quali verdura, pesce o frutta. Esistono tanti tipi di ricette ma i due elementi che non possono mancare sono acqua e birra. Tutte le varianti conferiscono un sapore unico e se viene preparata bene il gusto che conferisce la pastella al cibo è davvero particolare. Altra caratteristica essenziale è che sia croccante fuori, attenzione non bruciata, e morbida all’interno. Per ottenere il sottilissimo strato di superficie è importante soprattutto il metodo di cottura.

    pastella omogenea

    La caratteristica basale di tutte le pastelle è l’omogeneità. Gli ingredienti fondamentali sono acqua, farina, olio e sale. Usate una frusta e iniziate ad amalgamare bene il tutto. Se osservate grumi frustate energicamente e di volta in volta aggiustate gli ingredienti fino a formare un composto omogeneo e spumoso.

    lievito chimico

    Per alcuni cibi, come le verdure, è necessario aggiungere del lievito affinchè la frittura risulti più soffice senza alterare il gusto. Sciogliete il lievito in acqua tiepida e aggiungetelo lentamente al composto, continuando ad amalgamare il tutto con la frusta o il cucchiaio. Lasciate la pastella a lievitare in un luogo caldo per almeno 4 ore.

    Ambientazione verdure pastellate

    La pastella per verdure deve essere molto soffice per cui è necessario aggiungere un ingrediente fondamentale quale l’uovo. In particolare si utilizza il bianco d’uovo cioè l’albume. Una volta separato bianco e rosso, montate l’albume a neve e infine amalgamatelo con la pastella. Lasciate riposare in frigorifero per un po’.

    krapfen pastella per dolci

    La pastella usata per fare i dolci ha una consistenza particolare perché deve dare morbidezza ma al tempo stesso essere leggera per non appesantire. Quindi in genere si usa il lievito e il composto deve riposare per molto tempo. Altro elemento fondamentale è l’alcool: usate mezzo bicchiere di vino bianco e due di grappa per preparare piccoli dolci fritti.

    pastella con la birra

    Se volete una pastella leggera,per il salato o per il dolce, il segreto è la birra. Ovviamente la birra deve essere scelta accuratamente perché darà consistenza e sapore. Preparate la pastella con acqua tiepida e un bicchiere di birra, aggiungete l’albume d’uovo e cognac. Dopo aver creato un composto omogeneo, lasciate riposare in frigorifero almeno un’ora.

    pastella per tempura

    È un tipico piatto giapponese a base di verdura e pesce che vengono fritti in una pastella particolare. La pastella è fatta a base di acqua gassata ghiacciata, farina e un tuorlo d’uovo. Questi ingredienti combinati insieme daranno un sapore particolare e un caratteristico aspetto increspato. È leggera, deliziosa e croccante.

    SONY DSC

    La fase importante, oltre a quella di preparazione della pastella, è la sua cottura. Se il fritto viene cotto male perde sapore, spesso si brucia e fa molto male alla salute. Per cui vi consigliamo di friggere in olio abbondante, alla temperatura di 170° circa. Quando la vostra verdura, pesce o dolce è dorato toglietelo e ponete su carta assorbente.

    791

    PIÙ POPOLARI