Diversi tipi di farina: le proprietà e le applicazioni

Diversi tipi di farina: le proprietà e le applicazioni
da in Consigli di Cucina
Ultimo aggiornamento:

    Diversi tipi di farina

    Ecco un utile guida sui diversi tipi di farina, le loro proprietà e le applicazioni in cucina. In commercio esistono tantissimi tipi di farina ognuna con diverse applicazioni e proprietà. Alcune sono indicate per la preparazione del pane o della pizza, altre, invece, sono ideali per ottenere dell’ottima pasta fresca oppure dei gustosi dolci. In molte ricette è possibile anche combinare più farine contemporaneamente. In ogni caso, con il termine di farina intendiamo un prodotto ottenuto dalla macinazione dei cereali o di altri ingredienti. Di solito, in cucina, viene utilizzata la farina di grano tenero come la farina 00, quella integrale e la farina 0, 1 e 2. Dal grano duro, invece, si ricava la semola, un tipo di farina dal colore ambrato e dai granuli più grandi. Ovviamente ne esistono molte altre, scopriamole insieme!

    Farina di tipo 00

    La farina 00, anche chiamata “fior di farina”, si ottiene dalla prima macinazione del grano tenero ed è ideale per la preparazione di dolci, del pane, della pizza e di altri prodotti da forno. Inoltre può essere utilizzata come legante per la besciamella oppure come base per la pasta fresca e all’uovo. La farina 00 si presenta con un colore bianchissimo, è priva di crusca ed è costituita prevalentemente da amidi (68,7gr. per 100gr.), da poche proteine (11gr. per 100gr.), da sali minerali e da vitamine.

    Farina di tipo 0

    La farina 0, anche detta di “prima miscela”, è particolarmente indicata per la preparazione di pane e di paste fresche. Presenta molti amidi (67,7gr. per 100gr.) e poche proteine (11,5gr. per 100gr.).

    Farina di tipo 1 e 2

    Le farine di tipo 1 e 2 sono meno bianche rispetto a quella 00 e 0 ciò dipende dal loro maggiore contenuto di crusca. Anche queste farine sono indicate per la preparazione del pane e della pizza.

    Farina integrale

    La farina integrale, invece, presenta un colore scuro poiché viene prodotta macinando tutto il germe del grano tenero. E’ il tipo di farina più nutriente per l’organismo. Infatti, è ricca di fibra, di sali minerali (ferro, calcio, potassio e fosforo) e di vitamine.

    Farina di semola di grano duro

    Il grano duro, rispetto a quello tenero, presenta una maggior quantità di proteine e di glutine. Questo tipo di farina è ricca di fibra, di sali minerali (potassio, ferro e fosforo), di vitamine (tiamina e niacina) e di carotenoidi (come il beta-carotene) che prevengono l’invecchiamento delle cellule. In cucina può essere utilizzata per preparare pane, pasta, pizza, focacce e alcuni dolci.

    Farina manitoba

    La farina manitoba si ottiene dalla macinazione di un frumento semiduro ed è indicata per la preparazione del pane, di altri prodotti lievitanti e di dolci a lunga lievitazione e ricchi di grassi (come il panettone, il pandoro e le colombe). Questa farina presenta un elevato contenuto di glutine il che la rende oggetto di intolleranze alimentari.

    Farina di mais

    La farina di mais viene ottenuta macinando finemente il granturco. Di solito viene utilizzata per la preparazione di polenta, di tortillas messicane, di sfomati e di pane giallo.

    La farina di mais risulta insufficiente dal punto di vista qualitativo-nutrizionale. Infatti, è povera di proteine e di vitamine. Tuttavia, questo prodotto è indicato per chi soffre di celiachia visto l’assenza di glutine.

    Farina di riso

    La farina di riso si ottiene dalla macinazione di questo cereale. In cucina viene utilizzata per la preparazione di alcuni primi piatti, di pane non lievitato, di dolci e di biscotti. Questa farina non si differenzia molto da quella di frumento, tuttavia, è da sottolineare l’assenza di glutine il che la rende particolarmente utilizzata per la preparazione di piatti gluten free.

    Farina di grano khorasan Kamut

    Kamut non è il nome di una generica varietà di grano, ma un marchio registrato di Kamut Enterprises of Europe bvba e di Kamut international ltd. Il marchio viene utilizzato per commercializzare un’antica varietà di grano (grano khorasan) coltivata secondo il sistema dell’agricoltura biologica. Il grano khorasan presenta un elevato contenuto di proteine e di sali minerali. In particolare, troviamo un elevato contenuto di selenio, un minerale noto per le sue proprietà antiossidanti. Questo grano è anche un cereale molto energetico, il che lo rende perfetto per chi pratica attività sportiva o per chi conduce una vita molto attiva e dinamica. E’ infine da sottolineare che il grano khorasan Kamut non è indicato per i celiachi poichè contiene glutine.

    Farina di castagne

    La farina di castagne viene utilizzata per la preparazione di dolci e polente. Di solito viene poco utilizzata in cucina e il suo impiego si limita alla realizzazione di alcune ricette regionali. Dal punto di vista nutrizionale presenta un elevato contenuto di carboidrati e di amidi. Inoltre, fornisce una buona quantità di sali minerali e di vitamine B1, B2 e C.

    Farina di cocco

    La farina di cocco, invece, è ricavata dalla macinatura della polpa essiccata del cocco. La farina di cocco è un alimento ricco di lipidi, povero d’acqua e con un elevato contenuto di fibra. In cucina viene utilizzata per la preparazioni di dolci e dessert.

    938

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli di Cucina

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI