Farinata originale

photo-full

    Tempo:

    50 min

    Difficoltà:

    Facile

    Porzioni:

    6 Persone

    Calorie:

    150 Kcal/Porz
      La farinata è una ricetta tipica della tradizione genovese, una specie di surrogato del pane per i più poveri. Gli ingredienti con cui si prepara questa specie di torta salata molto bassa sono infatti molto semplici: farina di ceci, olio e aqua. Per risalire alle origini di questo semplicissimo piatto dobbiamo tornare indietro agli antichi greci e romani. Nel Medioevo poi si serviva accompagnata da del formaggio. Secondo la leggenda questa ricetta appartiene alla tradizione genovese in quando nacque come cibo improvvisato durante una battaglia tra le repubbliche marinare Pisa e Genova.

      Ingredienti

      • Farina di ceci: 400 gr
      • Olio: 4 cucchiai
      • Acqua: 1,5 l
      • Rosmarino: q.b.
      • Pepe: q.b.
      • Sale: q.b.
      Ricettari correlati Scritto da

      Ricetta e preparazione

      Ecco le istruzioni.

      1. Prendiamo una terrina con i bordi alti. Disponiamo a fontana la farina di ceci setacciata. Mettiamo l'acqua in una brocca, versiamo piano piano l'acqua al centro della terrina e mescoliamo il tutto con un cucchiaio di legno. Mi raccomando, è importante che non si creino grumi, dobbiamo ottenere un composto liscio e fluido.

      2. A questo punto mettiamo nella pastella liquida un rametto di rosmarino e mettiamo a riposare la terrina coprendola in un luogo asciutto (non in frigo) per almeno un'ora, meglio anche di più, mescolando di tanto in tanto. Quando decidiamo di gustare la nostra deliziosa farinata scaldiamo il forno a 250°C e prendiamo due teglie da pizza (o una teglia da forno grande) e le ungiamo con pochissimo olio.

      3. Prendiamo la terrina con la pastella, togliamo il rosmarino e versiamo l'olio e il sale e mescoliamo bene. A questo punto con l'aiuto di un mestolo versiamo la pastella nelle teglie e, quando il forno è caldo, inforniamo per circa 15 minuti.

      4. In forno vedrete la nostra farinata alzarsi, sfrigolare e poi formare una crosticina colorita. Quando al superficie sarà bella dorata, ma non bruciata, togliamo la farinata dal forno e cospargiamo di sale e pepe a piacere.

      Consigli

      Servire calda, tagliata a quadrotti. Cottura alternativa e varianti Usate una padella con i bordi alti e lasciar cuocere la pastella a fuoco forte per quindici minuti per lato. I genovesi la gustano ovviamente con del gustoso pesto fresco, però ne esistono tante varianti come quella con cipolle o con pesce, con salsiccia o con zucca, con lo stracchino o con l'origano. Anche in questo come in tanti altri casi: paese che vai...