Funghi sott’olio

photo-full

    Tempo:

    1 h

    Difficoltà:

    Facile

    Porzioni:

    6 Persone

    Calorie:

    200 Kcal/100gr
      I funghi sott’olio sono una conserva che potete preparare in questo periodo. Per l’occasione comprate dei funghi freschi, vanno bene gallinacci o chiodini, che siano piccoli e sodi. Seguite esattamente il procedimento spiegato in questo articolo e otterrete un risultato con i fiocchi che vi terrà compagnia per tutta la stagione invernale. Sono ottimi anche mangiati insieme ad una semplice fetta di pane o per rendere più saporita un'insalata.

      Ingredienti

      • Funghi: 1 kg
      • Olio: q.b.
      • Aceto: 1 bicchiere
      • Vino bianco: 1 bicchiere
      • Alloro: 5 foglie
      • Timo: 1 rametto
      • Chiodi di garofano: 2
      • Pepe: q.b.
      • Sale: q.b.
      Ricettari correlati Scritto da

      Ricetta e preparazione

      Ecco le istruzioni.

      1. Pulite i funghi con uno strofinaccio umido eliminando tutto il terriccio, se dovessero essere molto sporchi, lavateli velocemente oppure, meglio ancora, raschiare la terra con un coltellino. Tagliate i funghi a pezzi grossi e metteteli da parte. Prendete una pentola e portate a ebollizione l’aceto insieme al vino, i chiodi di garofano, l’alloro, il pepe, il timo e poco sale.

      2. Appena l’aceto inizia a bollire, unite pochi per volta i funghi e cuoceteli per quattro minuti. Prelevate i funghi con un mestolo forato e stendeteli su un canovaccio ad asciugare all'aria fresca per qualche ora. Mettete sopra un altro canovaccio e tamponate i funghi delicatamente per non romperli.

      3. Sistemate i vostri funghetti nei barattolini sterilizzati ed in ognuno aggiungete una foglia di alloro. Coprite accuratamente con l’olio, controllando che non ci siano bolle d’aria e che i funghi siano sommersi. Lasciate i barattolini aperti per almeno 1 - 2 ore, coprendoli solo con una garza o della carta da cucina, poi rabboccate eventuali cali d'olio e chiudeteli ermeticamente. Se volete potete aggiungere altre spezie come ad esempio l'aglio, pezzetti di peperoncino o di prezzemolo. Chiudete i vasetti, poneteli al buio e al fresco e lasciateli riposare senza muoverli troppo.

      Consigli

      Consumare dopo un mese. Per un risultato ottimale dovete utilizzare funghi freschi, giovani e in ottime condizioni, non ci devono essere vermetti, parti rovinate, residui di terra ecc. Cercate di utilizzare un ottimo olio extravergine di oliva, preferibilmente non troppo fruttato.

      Quali funghi usare?

      In linea teorica ogni fungo va bene, la regola base è sempre la stessa, pulirli, tagliarli a pezzetti e lessarli in acqua e aceto per 3 – 4 minuti in base alla grandezza. Poi si fanno asciugare e si invasano con olio e aromi. Questa ricetta sarebbe bene farla con dei funghi pregiati e saporiti, tipo i porcini, magari raccolti da voi, in questo modo li conserverete a lungo e li potrete gustare tutto l’anno. Se non avete i porcini potete usare gallinacci, chiodini, Boleto, Pleurotus e, al limite, anche gli Champignon.