Natale 2016

    L'insalata russa è una preparazione molto amata in tutto il mondo. E' attribuita come piatto tipico della tradizione della cucina russa, ma pare che non sia affatto così. L'insalata russa era già nota nella metà dell'Ottocento, nel corso degli anni ha subito molte variazioni, anche in base alle maggiori possibilità economiche. La ricetta base dell'insalata russa è molto semplice e presenta pochi ingredienti, ognuno può personalizzarla in base ai propri gusti ma è importante non esagerare,perchè altrimenti si crea un mix di sapori e si perde la delicatezza che contraddistingue questo piatto. L'insalata russa si può preparare in tanti modi, ed anche in Italia ognuno ha la sua versione, eccone una abbastanza rapida che potete usare per farcire i vol au vent o altri stuzzichini.

    Ingredienti

    • Aceto: qb
    • Carote: 200 gr
    • Cetrioli sott'aceto: 50 gr
    • patate: 500 gr
    • Olio: qb
    • Piselli: 300 gr
    • Pepe: qb
    • Sale: qb
    • Maionese: 300 gr
    • Uova: 2
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    Provate anche voi la ricetta dell'insalata russa.

    1. Lavate le carote e le patate, sbucciatele e poi tagliatele a cubetti della dimensione di un pisellino. Lessate separatamente le patate, i piselli e le carote oppure cuocetele a vapore, occorreranno dai 7 ai 10 minuti per le patate, e dai 5 ai 7 minuti per le carote.

    2. Scolate le verdure e fatele raffreddare. Cuocete le uova sode, considerate 7 minuti dopo che l'acqua ha preso bollore. Mettete le patate, i piselli e le carote in un'insalatiera, unite i cetriolini sott'aceto sciacquati e asciugati, 2 cucchiaini di aceto e due cucchiai di olio, condite con sale e pepe e mescolate.

    3. Aggiungete la maionese e mescolate bene, le uova sode invece potete o metterle a cubetti con gli altri ingredienti oppure le usate per la decorazione. Mettete l'insalata in frigo per almeno un'ora e poi gustatela come contorno o antipasto.

    Consigli

    Se volete potete aggiungere anche il tonno, i peperoni tagliati a listarelle o della barbabietola, quest'ultima aggiungetela solo al momento di servire, altrimenti avrete un'insalata tutta rosa! Ricordatevi di non esagerare con gli ingredienti, l'insalata russa è molto delicata, l'eccesso di sapori potrebbe rovinarla. Origini L'insalata russa non ha origini russe, sul web attribuiscono questo piatto a Lucien Olivier, uno chef che lavorava nelle cucine del ristorante Hermitage di Mosca nell'Ottocento, ma non ci sono conferme certe. Pare invece che l'insalata russa abbia origini piemontesi, infatti in Francia viene chiamata "salade piemontaise". Altre fonti attribuiscono a questa gustosa insalata origini polacche.

    Natale 2016