Natale 2016

    La ricetta della jota fa parte della tradizione della cucina del Friuli Venezia Giulia, questo piatto viene preparato in tanti modi diversi, in alcune versioni ci sono le patate ed i fagioli, in altre sono sostituiti in parte da orzo o mais. La jota a Trieste è stata sempre molto apprezzata e non è mai stata considerata un piatto per i poveri, in Friuli invece non è stato sempre considerato un piatto di prim'ordine, infatti c'è un proverbio che dice: "simpri jote, simpri jote e mai polenta e lat" ovvero "sempre jota, sempre jota e mai polenta e latte".

    Ingredienti

    • Fagioli della Carnia: 200 gr
    • carne di maiale con la cotenna: 150 gr
    • alloro: 2 foglie
    • aglio: 1 spicchio
    • cipolle: 1
    • chiodi di garofano: 2
    • farina: 1 cucchiaio
    • lardo: 50 gr
    • salvia: 2 foglie
    • prezzemolo tritato: 1 cucchiaio
    • farina gialla: 20 gr
    • pancetta affumicata: 100 gr a cubetti
    • crauti acidi: 200 gr
    • olio: qb
    • sale: qb
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    Seguite le istruzioni.

    1. Mettete i fagioli ammollo in acqua fredda per 12 ore, poi eliminate quelli che sono venuti a galla. Prendete un tegame e mettete i fagioli, la carne di maiale a pezzetti, l'alloro, e l'aglio schiacciato. Sbucciate la cipolla lasciandola intera e poi infilzatela con i chiodi di garofano. Coprite con l'acqua fredda e cuocete per un'ora.

    2. Nel frattempo in una padella scaldate 2 cucchiai di olio, aggiungete la farina bianca e scaldatela per 2 minuti, poi mettetela nella pentola con i fagioli. Schiacciate il lardo insieme alla salvia e al prezzemolo, poi versate tutto insieme nella padella e fate soffriggere per qualche minuto, unite quindi la farina gialla e mescolate bene. Versate questo composto nella pentola con i fagioli dopo 30 minuti dall'inizio della cottura.

    3. Nel frattempo, sempre nella stessa padella, rosolate la pancetta e i crauti ben sgocciolati, fateli soffriggere e poi versateli nella pentola quando mancheranno 5 minuti alla fine della cottura. Fate insaporire insieme il tempo che resta e poi aggiustate di sale.

    Consigli

    Servite la zuppa ben calda.

    La jota triestina

    A Trieste la jota è stata sempre molto apprezzata, cosa che non hanno fatto i friulani che hanno sempre un po’ snobbato questo piatto in favore della polenta. A Trieste la jota si fa con le patate, che si cuociono con i fagioli e poi si frullano per ottenere una crema che poi si mescola con i crauti acidi. Ingredienti: 500 gr di crauti acidi, 200 gr di fagioli, 4 patate, 2 foglie di alloro, 4 spicchi di aglio, 1,5 litri di brodo, cumino, sale, pepe, olio, farina. Preparazione: Mettete i fagioli a bagno in acqua fredda per 12 ore. Il giorno dopo prendete un tegame e mettete l’olio e due spicchi di aglio schiacciati, cuocete a fuoco dolce per far dorare l’aglio. Togliete l’aglio e mettete i crauti e un po’ di cumino, sale e pepe, cuocete per una mezz’oretta. In un’altra pentola mettete i fagioli, 1,5 litri di brodo e l’alloro e cuocete per un’ora e 15 minuti, poi aggiungete le patate a pezzetti e proseguite la cottura per 15 – 20 minuti. Frullate patate e fagioli fino a ridurli in crema, poi versate la purea sui crauti e mescolate bene. In una padella mettete l’olio e gli spicchi di aglio, fateli dorare e poi toglieteli e aggiungete la farina, stemperatela bene e evitate la formazione dei grumi. Aggiungete anche la farina tostata alla vostra zuppa e mescolate, aggiustate di sale e di pepe e servite.

    Natale 2016