La ricetta della sangria originale

sangria bianca
  • Difficoltà Difficoltà:

    Media

  • Tempo Tempo:

    1 h

  • Persone Persone:

    6

  • Calorie Calorie:

    200 kcal/Porz.

La sangria è una bevanda tradizionale dolce appartenente alla tradizione spagnola. Alcoolica e molto speziata della ricetta tradizionale ne esistono tante varianti e anche voi potete provare a prepararla con gli ingredienti che preferite seguendo i nostri umili suggerimenti. Gli ingredienti base sono , frutta e in quanto questa bevanda ha origini povere e contadine. Il nome sangria, significa sangue e deriva dall’intenso colore rosso. Si può servire come aperitivo per una festa sotto le stelle.

Ingredienti

Ricetta e preparazione

Ecco le istruzioni.

  1. Ponete in un contenitore abbastanza capiente da contenere tutti gli ingredienti il vino, lo , il liquore, i , la intera, la bacca di preventivamente incisa e il succo di un e di un’arancia: mescolate bene con un mestolo.

  2. Lavate la frutta: togliete i torsoli alle e i noccioli alle poi, senza sbucciarle, tagliatele a cubetti ; tagliate a cubetti anche mezza arancia e mezzo non sbucciati le rispettive metà a rondelle sottili.

  3. bicchieri sangria

    Versate la frutta nel vino, mescolate il tutto e riponete la sangria nel frigorifero per tutta la notte, coprendola con della pellicola trasparente; al momento di servirla, aggiungete la gassosa e qualche cubetto di ghiaccio.

Consigli

Far macerare almeno per due o tre ore per rendere saporita la sangria. Se la si vuole rendere meno dolce consigliamo di sostituire alla gassosa della soda. Una variante delicata è la sangria bianca con la base di spumante o vino bianco. Per palati sofisticati e situazioni chic.

sangria bianca

Come nasce la sangria
Sembra impossibile ma la sangria è nata da un’idea inglese. Infatti prima ancora che in Spagna la sangria si trova nelle Antille nel 1700. Pare che i marinai inglesi gradissero particolarmente il rum spagnolo che arrivava su quelle coste. Lo amavano così tanto che ne bevevano molto, tanto che alla fine fu loro proibito di berlo liscio. Così i marinai impararono ad adottare uno stratagemma, diluendo il rum, durante i lunghi mesi di navigazione, con tutto ciò che avevano a disposizione. Per camuffarlo gettavano nelle giare che lo contenevano frutta, miele, vino e spezie.
L’origine del nome
“Sangria” deriva dallo spagnolo “sangre”, sangue, proprio per il colore rosso che ne è diventato bandiera nel mondo.

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento