Natale 2016

    Le lenticchie in umido sono una ricetta che vi può sempre essere utile. Questa cottura semplice e leggera, infatti, può servire per portare in tavola le lenticchie come contorno per secondi piatti molto corposi e gustosi come ad esempio la carne o il classico cotechino di Natale. Fate attenzione alla preparazione, che anche se facile nasconde alcune piccole insidie.

    Ingredienti

    • Lenticchie: 250 gr
    • Pelati: 500 gr
    • Pancetta: 30 gr
    • Cipolle: 1
    • Sedano: 1
    • Olio: q.b.
    • Sale: q.b.
    • Carote. 1
    • Burro: 20 gr
    • Sale: q.b.
    • Pepe: q.b.
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    Ecco le istruzioni.

    1. Lasciate le lenticchie a bagno per alcune ore in acqua fredda, eliminate quelle venute a galla, scolate le rimanenti e lessatele per un'ora e mezzo circa.

    2. Scaldate in un tegame due cucchiai d'olio e una noce di burro, quindi soffriggetevi la foglia di salvia spezzettata con pancetta, carota, sedano e cipolla tritati.

    3. Aggiungete la polpa di pomodoro, regolate sale e pepe, cuocete per un quarto d'ora. Sgocciolate le lenticchie lessate e mettetele nel tegame del soffritto. Mescolate, fate insaporire per 10 minuti.

    Alcuni accorgimenti
    Le lenticchie sono un legume decisamente gustoso e prelibato, ricco di proteine, vitamine e sali minerali. Le più gustose e nutrienti sono quelle piccole, tra l’altro molto veloci e semplici da cucinare.? Unico consiglio ed accortezza, è quella di utilizzare pentole di acciaio, ghisa o terracotta, evitando assolutamente quelle in alluminio, che fanno annerire le lenti. Un aiutino ve lo può dare la pentola a pressione all’interno della quale inserite tutti gli ingredienti e che poi lasciate andare per venti minuti.
    La cottura
    La cottura in umido prevede che l'alimento venga rosolato in padella ad alta temperatura, e che poi segua l'aggiunta di sostanze liquide. L'elemento caratterizzante della cottura in umido è l'aggiunta di liquidi all'alimento e l'uso di temperature inferiori a 100°C. Questo metodo di cottura può essere paragonato anche a quello a vapore, in quanto, quale conduttore di calore, sono sfruttati sia i liquidi aggiunti agli alimenti quali acqua, grassi, vino ecc, sia il vapore che si produce nella pentola di cottura.

    Consigli

    Servire subito con accompagnamento di crostini e un buon vino rosso.  

    Natale 2016