Spazio alle verdure: oggi scopriamo la ricetta del minestrone nella pentola a pressione! Buono, ma soprattutto sano; semplice da preparare, ma soprattutto comfort food della stagione per quella piacevole sensazione di tepore che regala. In più, tutte le verdure possono essere utilizzare nella sua preparazione: dalle verze ai broccoli, dai pomodori alle zucchine, passando dai tipici sapori autunnali come la zucca a quelli più primaverili come gli asparagi. Quello che conta però, è di non dimenticarsi mai le quattro verdure reginette di tutti i minestroni: carote, sedano, cipolle e patate. Assicuratevi di averle pronte all’uso, si inizia con la preparazione del minestrone nella pentola a pressione!

    Ingredienti

    • 2 Carote
    • 1 Sedano
    • 2 Patate
    • 1 Cipolla Rossa
    • 2 Zucchine
    • Pomodori freschi: 200gr
    • Zucca: 200gr
    • Parmigiano grattugiato: qb
    • Prezzemolo: qb
    • Acqua: qb
    • Olio: qb
    • Sale: qb
    • Pepe: qb
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    1. Iniziate sempre lavando e pulendo tutte le verdure. Munitevi di coltelli e taglieri, pelate le patate e tagliatele a cubetti; lavate le zucchine sotto l’acqua corrente, spuntatele e taglietele a fettine di circa 1cm di spessore.
    2. Passate a ripulire la zucca eliminando la buccia e i semi. Tagliatela a cubetti.
    3. Infine, passate a occuparvi del sedano privandolo delle sue foglie, dei filamenti e della parte più legnosa del gambo stesso.
    4. Eliminate la buccia dalla vostra cipolla rossa e tagliate anch’essa a dadini. Stessa cosa per i pomodori freschi: dopo averli pelati tagliateli in piccoli pezzi.
    5. Ora che tutte le verdure sono state pulite e tagliate, mettetele insieme a crudo nella pentola a pressione, aggiungete un filo di olio e fate rosolare il tutto per un paio di minuti.
    6. Ora è il momento dell’acqua: quanta acqua aggiungere per il minestrone nella pentola a pressione? Aggiungetene a sufficienza fino a coprire completamente le verdure. Ricordatevi che con la cottura nella pentola a pressione l’acqua non evapora, pertanto quella che aggiungete è la stessa che avrete a fine processo.
    7. Ricordatevi prima di chiudere il coperchio di salare l’acqua con un pizzico di sale grosso.
    8. Lasciate cuocere a fiamma moderata fino a quando la pentola a pressione non emetterà il suo caratteristico fischio.
    9. A questo punto, abbassate la fiamma e calcolate come ultimi tempi di cottura per il minestrone nella pentola a pressione una ventina di minuti.
    10. Spegnete il fornello, tenete chiuso il coperchio della pentola a pressione fino a quando non avrà sfiatato completamente.
    11. Regolate di sale e pepe, insaporite con prezzemolo tritato e servite condendo con un goccio di olio a crudo e parmigiano.

    Consigli

    Servite il vostro minestrone realizzato con la pentola a pressione caldo e se avete delle croste di parmigiano avanzate, aggiungetele come tocco finale: sono deliziose! Oppure, se siete amanti dei sapori più decisi, a fine cottura aggiungete un cucchiaio di pesto alla genovese.

    Conservazione

    Potete conservare il vostro minestrone nella pentola a pressione in frigorifero fino a 4/5 giorni. Assicuratevi di riporlo in un contenitore ermetico provvisto di coperchio. Si può anche scegliere di congelarlo, sempre utilizzando un contenitore ermetico. In questo caso si conserverà anche per quattro settimane.

    Varianti

    La variante più celebre è quella del minestrone con la pasta o il riso. Considerate un 30/40gr di pasta o riso a persona. Una volta cotti e scolati, aggiungeteli al minestrone a cottura ultimata.

    Vini da abbinare

    Sano sì, ma un bicchiere di vino è immancabile. Al vostro minestrone nella pentola a pressione abbinate un vino bianco fermo, leggero, anche novello, come i vini prodotti in Trentino Alto Adige.
     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI