Natale 2016

    Prima di spiegarvi come fare un magnifico piatto di pennette con i broccoletti e le mazzancolle, vi devo per forza consigliare il mio ingrediente segreto: le Pennette della domenica Filotea. Questa pasta all’uovo viene realizzata secondo un'antica ricetta, cioè seguendo alla lettera lo stesso processo di lavorazione usato dalle nostre nonne. Avendo origini romagnole, ho imparato a fare la pasta e a tirare a "pettine" i garganelli o le pennette, ma vi assicuro che nessuno dei miei familiari ha più notato la differenza tra i miei e quelli di Filotea. Si può subito sentire a palato, l'alta qualità degli ingredienti usati e la consistenza giusta della Pennetta, che riesce ad assorbire pienamente il sugo.

    Ingredienti

    • 250 gr di pennette
    • 400 gr di broccoletti
    • 200 gr di mazzancolle
    • 1 spicchio di aglio
    • 1 cucchiaino di semi di sesamo
    • 60 gr di burro
    • sale
    • pepe
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    1. Lavo i broccoletti, li divido in piccole cimette e li metto a lessare in una capace pentola con abbondante acqua salata, dove un paio di minuti dopo aggiungo le Pennette della domenica Filotea.
      I tempi di cottura della verdura e della pasta sono pressoché uguali e così posso al tempo stesso dare alla pasta già il profumo del broccoletto e risparmiare tempo!

    2. Mentre la pasta e le verdure cuociono, preparo il condimento, mettendo a tostare i semi di sesamo in un padellino antiaderente, senza aggiungere alcun condimento.

    3. In un'altra padella faccio rosolare una noce di burro e aggiungo le mazzancolle, che io personalmente preferisco fresche e di media grandezza, perché la carne e' più "polposa".
      Dopo una bella macinata di pepe, lascio cuocere per 3-4 minuti, salo leggermente e poi elimino l'aglio.

    4. Nel frattempo, faccio fondere a parte il burro rimasto e lo tengo in caldo.

    5. A cottura ultimata, scolo la pasta con i broccoli e li trasferisco nella padella delle mazzancolle, aggiungo il burro fuso, poi mescolo delicatamente e lascio insaporire per qualche istante.
      Divido la pasta in giuste porzioni direttamente nei piatti e cospargo con i semi di sesamo.

    Consigli

    Servite il piatto ben caldo accompagnandolo con un po' di pepe. Se avete ospiti e non potete servire il piatto immediatamente aggiungete un po' di olio. Quale pasta scegliere La tradizione romanesca vuole che per questa ricetta vengano utilizzati degli spaghetti. La pasta cacio e pepe, di origine contadina, viene anche preparata in Sicilia utilizzando questo stesso formato di pasta. In alternativa, particolarmente indicati sono i rigatoni, i bucatini, i fusilli e le penne rigate. I bucatini, infatti, hanno una forma molto simile agli spaghetti. I fusilli, i rigatoni e le penne rigate, invece, sono in grado di assorbire perfettamente la cremina di acqua di cottura e pecorino.

    Natale 2016