Ragù di seitan

photo-full

    Tempo:

    1 h

    Difficoltà:

    Facile

    Porzioni:

    5 Persone

    Calorie:

    90 Kcal/100gr
      La ricetta del ragù di seitan è perfetta per chi segue un’alimentazione vegana o vegetariana. Questa ricetta è molto semplice e la preparazione è identica a quella del tradizionale ragù di carne. In questo caso la carne viene tuttavia sostituita con il seitan e quindi il ragù è molto più leggero e salutare. Anche il sapore è davvero delizioso! Molti, infatti, storceranno il naso a preparare un ragù privo di carne, ma il risultato finale saprà conquistare anche i più scettici. Questa ricetta può essere quindi preparata anche da coloro che non seguono un’alimentazione vegana o vegetariana e che vogliono provare questa variante del classico ragù. Per un risultato ottimale ricordate di utilizzare un seitan di buona qualità, magari fatto in casa!

      Ingredienti

      • Seitan: 350 gr
      • Passata di pomodoro: 500 gr
      • Carote: 3
      • Sedano: 1
      • Cipolla: 1
      • Basilico: qualche foglia
      • Vino bianco: 1 decilitro
      • Olio extravergine di oliva: q.b.
      • Sale e pepe: q.b.
      Ricettari correlati Scritto da

      Ricetta e preparazione

      1. Pulite le carote, la cipolla e il sedano. Sminuzzateli finemente o frullateli. Fate rosolare il soffritto con un po’ di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e di pepe e se preferite qualche erba aromatica (come la salvia e l’alloro). Tagliate il seitan a pezzettini oppure frullatelo grossolanamente.

      2. Quando le verdure si saranno rosolate, aggiungete il seitan, sfumate con il vino bianco e lasciate rosolare il tutto. Unite poi la passata di pomodoro e fate cuocere a fiamma medio-bassa mescolando di tanto in tanto. Aggiustate di sale e pepe (se necessario) e aggiungete un filo d’olio. Fate cuocere per circa 30-40 minuti.

      Consigli

      Potete congelare il ragù di seitan e riscaldarlo a fiamma molto bassa quanto vi occorre. Ricordate di aggiungere un po’ di passata di pomodoro. Se preferite potete aggiungere anche qualche erba aromatica a scelta. Foto di Pink Sherbet Photography