Il brasato al barolo è un secondo piatto buonissimo, corposo e speziato che fa parte della tradizione della cucina piemontese. E' un piatto molto particolare perchè oltre alla carne e al vino tipici del Piemonte ci sono anche varie verdure e delle spezie, cannella e chiodi di garofano, che conferiscono al brasato un sapore davvero delizioso. La preparazione è lunga e laboriosa, ma vi assicuro che ne vale la pena.

    Ingredienti

    • cappel del prete o spalla di manzo: 1 kg
    • burro: 40 gr
    • carote: 2
    • cannella: 1 pezzetto
    • aglio: 1 spicchio
    • alloro: 2 foglie
    • cipolle: 1
    • chiodi di garofano: 3
    • olio: 4 cucchiai
    • sale: qb
    • pepe: qb
    • rosmarino: 1 rametto
    • sedano: 2 coste
    • Barolo: 1 bottiglia
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    Seguite le istruzioni.

    1. Prendete una ciotola di vetro spaziosa e mettete dentro tutte le verdure tagliate a cubetti, il manzo, le spezie e il Barolo, coprite con la pellicola trasparente e fate marinare per 12 ore. Asciugate la carne e stufatela in un tegame con olio e burro fuso per 5 minuti circa mescolando spesso.

    2. Versate quindi le verdure e le spezie della marinata e cuocete per 15 minuti, poi salate bene il tutto e incorporate anche il vino rosso. Cuocete a fuoco dolce per circa 2 ore, mescolando ogni tanto.

    3. Prelevate la carne, tenetela da parte e fatela raffreddare un pochino prima di tagliarla a fette. Nel frattempo frullate il fondo di cottura con il minipimer e poi fatelo stringere ancora un po' sul fornello.

    Consigli

    Servite il brasato al barolo a fette con il suo fondo di cottura.  

    Festa della Mamma