Sarde in saor

photo-full

    Tempo:

    1 h e 15 min

    Difficoltà:

    Media

    Porzioni:

    6 Persone

    Calorie:

    203 Kcal/Porz
      La ricetta veneta delle sarde in saor è un antipasto tradizionale della cucina veneziana che ha origini molto antiche. Il saor, infatti, è un condimento agrodolce a base di cipolle caramellate e veniva usato dai naviganti veneziani affinché il cibo, in particolare il pesce, si mantenesse più a lungo. La ricetta tipica prevede la preparazione delle sarde con cipolle caramellate, pinoli e uvetta. Poiché in antichità era un piatto che veniva conservato a lungo e mangiato per diversi giorni, anche oggi è meglio prepararle in anticipo e consumarle dopo qualche giorno. In questo modo le sarde acquisiscono un aroma e un gusto davvero squisito.

      Ingredienti

      • Sarde: 600 gr
      • Cipolle bianche: 600 gr
      • Aceto di vino bianco: 200 ml
      • Zucchero: 1 cucchiaio
      • Sale: q.b.
      • Pinoli: 40 gr
      • Uvetta: 40 gr
      • Olio extravergine d’ oliva: 3 cucchiai
      • Pepe rosa: q.b.
      • Olio di arachidi: q.b.
      Ricettari correlati Scritto da

      Ricetta e preparazione

      1. Per prima cosa, lavorate le cipolle: sbucciatele, tagliatele a fettine sottili e lasciatele in ammollo in acqua per circa 30 minuti. Mettete in acqua tiepida anche l’uvetta. Vi consigliamo di prendere le sarde già pulite, altrimenti provvedete voi stessi alla pulizia. Infarinatele bene da entrambi i lati, eliminate la farina in eccesso e friggete in abbondante olio di semi di arachidi.

      2. Scolate le sarde, mettetele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e infine salatele. A questo punto, passate alla preparazione del saor, ossia il condimento. Fate appassire le cipolle con olio a fuoco basso per 20 minuti. Aggiungete sale, zucchero e sfumate con l'aceto di vino bianco. Proseguite la cottura per qualche altro minuto.

      3. Prendete una terrina e mettete primo uno strato di sarde, poi uno di cipolle e ricoprite con pinoli ed uvetta. Ripetete questa operazione andando a formare 3 o più strati. L’ultimo strato dovrà essere più ricco di cipolle, pinoli ed uvetta e aggiungete anche due foglie di alloro e pepe rosa in grani. Lasciate insaporire per circa 24 ore.

      Consigli

      Più giorni passano dalla preparazione delle sarde in saor, più il piatto si insaporisce. Vi consigliamo di abbinarlo con un buon vino bianco italiano. Foto di Kate Hopkins