Oggi vi mostreremo la ricetta degli sfinci siciliani di San Giuseppe. L’occasione ideale per preparare gli sfinci è la festa del papà: questa ricetta siciliana, nel particolare di origine palermitana, vi permetterà di creare delle frittelle morbide e deliziose. Il loro nome “sfinci” vuol dire spugna perché l’impasto è molto soffice, infatti al momento della cottura in olio bollente il volume di questi dolcetti raddoppierà. Le frittelle così ottenute vengono farcite e ricoperte con una crema di ricotta e gocce di cioccolato, pistacchi, ciliegie e scorzette d’arancia. Tutto il profumo e il sapore della Sicilia in un unico morso.

    Ingredienti

    • Per l’impasto
    • Acqua: 250 ml
    • Farina 00: 200 gr
    • Uova medie: 5
    • Burro: 65 gr
    • Sale q.b
    • Per la crema
    • Ricotta di pecora: 600 gr
    • Zucchero a velo: 180 gr
    • Gocce di cioccolato fondente: 50 gr
    • Per la decorazione
    • Granella di pistacchi: 3 cucchiai
    • Ciliegie candite: 20
    • Scorzette di arancia candita: 20
    • Per la cottura
    • Strutto: 1 kg
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    1. La prima cosa da fare per preparare gli sfinci siciliani è dedicarsi alla crema. La sera prima mettete a sgocciolare la ricotta; persa tutta l’acqua in eccesso, mettetela in una ciotola e mescolate con lo zucchero e gocce di cioccolato. Lasciate riposare la crema in frigo fino al suo utilizzo.

    2. Intanto in un pentolino versate acqua, burro e sale; quando raggiunge il bollore versate la farina e mescolate con un cucchiaio di legno per 2-3 minuti fino a far addensare il tutto. Mettete l’impasto in una planetaria con gancio e unite un uovo alla volta. Quando l’impasto è liscio ed omogeneo siete pronti alla cottura.

    3. Sciogliete lo strutto in olio e fatelo arrivare alla temperatura di circa 160°: dall'impasto principale ricavate delle palline e friggete circa 3-4 sfinci alla volta per circa 10-15 minuti; lasciateli asciugare su carta assorbente. Decorateli con la crema ed infine con una scorzetta d’arancia, granella di pistacchio e una ciliegia.

    Consigli

    È preferibile consumare gli sfinci nello stesso giorno in cui li fate, soprattutto per la crema con la ricotta. In realtà esistono molte varianti di cui le più comuni sono con crema pasticciera o al cioccolato. Flavia Conidi
     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI