La ricetta della torta di mele è un grande classico della pasticceria casalinga. Questo dolce soffice e morbido è davvero facile e veloce da realizzare: chi non conserva la ricetta della torta di mele della nonna? Si tratta di una torta semplice ma dalle mille varianti perché ogni famiglia ne ha una, ma l'ingrediente principale restano le mele con la loro dolcezza unica. La torta di mele è veloce da realizzare ed è ideale per addolcire i vostri pomeriggi con le amiche. La leggerezza di questo dessert casalingo lo rende un ottimo accompagnamento per un momento di convivialità, come il tè pomeridiano, soprattutto con l'arrivo dei primi freddi. Vediamo insieme come fare la torta di mele perfetta!

    Ingredienti

    • Burro: 125 gr
    • Zucchero: 175 gr
    • Uova: 2
    • Limone: 1
    • Farina: 200 gr
    • Lievito
    • Mele: 3
    • Sale
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    1. Per preparare la torta di mele classica, lavorate il burro a crema: il burro dovrà essere già abbastanza morbido, quindi lasciatelo fuori dal frigorifero per almeno 2 ore e poi lavoratelo con una spatola di silicone oppure con le fruste elettriche fino a che apparirà più chiaro e leggermente montato.
    2. Aggiungete poco per lo volta lo zucchero al burro ed incorporatelo con la frusta elettrica fino ad avere un composto gonfio e montato. Questa operazione è fondamentale per ottenere una torta di mele soffice.
    3. E' il momento di unire le 2 uova all'impasto. Aggiungete un uovo alla volta così potrete amalgamarlo più facilmente alla crema di burro e zucchero.
    4. Prendete poi il limone e grattuggiatene la buccia che aggiungete all'impasto della torta per aromatizzarlo. Scegliete dei limoni biologici non trattati e ottenete la scorza utilizzando l'apposita grattugia. Fate attenzione a non grattugiare la parte bianca del limone che è estremamente amara.
    5. Poi incorporate le polveri all'impasto: il sale, una bustina di lievito per dolci e la farina. Aggiungete le polveri a cucchiaiate, un po' per volta, così sarete sicuri di non formare grumi nell'impasto.
    6. Ora dedicatevi alle mele: sbucciate le mele ed eliminate il torsolo centrale con l'apposito attrezzo. Se non lo avete, tagliate la mela in 4 spicchi ed eliminate la parte centrale con un coltellino. Tagliate due mele a dadini e una invece a spicchi per la decorazione.
    7. Ponete le mele tagliate in 2 ciotole ed irroratele con il succo del limone da cui avete grattugiato la busta. In questo modo le mele non anneriranno.
    8. Prendete le mele a dadini, scolatele del succo di limone in eccesso ed aggiungetele all'impasto. Amalgamatele con movimenti delicati dal basso verso l'alto usando un mestolo, altrimenti rischiate di smontare le uova ed il burro. Evitate di usare le fruste elettriche, questo passaggio deve essere effettuato in modo estremamente delicato.
    9. Versate l’impasto ottenuto in uno stampo a cerniera da 24cm di diametro ben imburrato e infarinato e distribuite sulla superficie le mele tagliate a fettine sottili.
    10. Completate con un po' di zucchero di canna e qualche fiocchetto di burro e poi cuocete in forno preriscaldato a 190°C per 50 minuti circa.
    11. Prima di sfornare il dolce fate la prova dello stecchino: infilatelo nella torta, se uscirà asciutto potete sfornare la vostra torta di mele.
    12. Lasciate raffreddare leggermente la torta e spolverate con dello zucchero a velo prima di servirla.

    Consigli

    per una torta di mele perfetta

    La torta di mele è facile da preparare, ma per evitare che i pezzetti di mela cadano sul fondo della teglia, potete procedere in due modi: infarinateli leggermente oppure versate nella teglia prima metà impasto, poi le mele a pezzetti e infine ricoprite con il restante impasto. La torta di mele classica è ottima se accompagnata con della crema pasticcera o della crema inglese oppure con una pallina di gelato alla vaniglia.

    Come scegliere le mele

    Quali mele scegliere per preparare questa tortina veloce? In realtà non ci sono mele giuste o sbagliate, molto dipende dai vostri gusti e dal sapore e dalla consistenza che volete dare alla vostra torta di mele. Se non amate i dolci molto zuccherini e preferite sentire un tocco di freschezza, preparate una torta di mele cotogne. Queste mele infatti si caratterizzano per il loro sapore leggermente acidulo. Invece per una torta più dolce, usate le mele Stark che hanno un forte aroma e sono molto zuccherate. Inoltre, essendo molto succose renderanno la vostra torta di mele estremamente morbida.

    Varianti della torta di mele

    Questo dolce classico si presta a numerose varianti, perché diversi sono i sapori che si sposano bene con quello delicato della mela. Una variante sicuramente riuscita è quella della torta di mele e cannella che vi inebrierà con il suo profumo inconfondibile: semplicemente aggiungete due cucchiai di questa gustosa spezia al vostro impasto. Invece, per un aroma più deciso, utilizzate lo zenzero al posto della buccia di limone: la torta alle mele e zenzero vi sorprenderà per il suo sapore esplosivo! Potete usare sia lo zenzero fresco che la polvere secca della sua radice: non esagerate, però! Uno o due cucchiaini rasi da caffè aggiunti al vostro impasto della base saranno più che sufficienti. Un'altra gustosissima variante è quella della torta di mele e noci in cui la morbidezza delle mele e il croccante delle noci si sposano alla perfezione. Prendete le noci sgusciate e inseritele nell'impasto prima delle mele: per un tocco in più, potete spolverare la torta con delle noci sbriciolate invece che con lo zucchero a velo! Se amate la frutta secca ma preferite un sapore più dolce preparate la torta di mele e mandorle, profumatissima e delicata al palato. Frullate le mandorle fino ad ottenere una farina ed aggiungetela all'impasto sostituendola a metà della farina 00 prevista dalla ricetta. Infine, decorate la superficie del dolce con le mandorle a lamelle. Un'ottima variante, che ricorda i sapori dello strudel di mele, è quella della torta di mele e uvetta. Ricordate di far rinvenire l'uvetta per 10 minuti in acqua tiepida o, meglio ancora, in un po' di rum, scolatela, infarinatela leggermente (così non cadrà sul fondo della teglia) e poi aggiungetela all'impasto insieme alle mele. Vi leccherete i baffi! Golosissima, la torta di mele e cioccolato farà impazzire grandi e piccini: la torta di mele classica prevede l'inserimento della scorza di un limone all'interno dell'impasto, ma per questa variante dovrete evitare di usare questo frutto, per un risultato dal sapore più omogeneo. Tutto quello che dovrete fare sarà sciogliere del cioccolato fondente a bagnomaria, lasciarlo raffreddare leggermente e poi aggiungerlo all'impasto della torta prima di incorporare le polveri e aggiungere le mele. Particolare e forse insolita è la torta di mele e semi di papavero: aggiungete 2 cucchiai colmi di semi di papavero all'impasto ed avrete una torta soffice ma allo stesso tempo croccante grazie ai semi che daranno anche un piacevole effetto puntinato al dolce!

    Come conservare la torta di mele

    Conservate la torta di mele a temperatura ambiente, meglio se coperta o sotto una campana di vetro, per 2-3 giorni al massimo. In estate, quando fa particolarmente caldo, è meglio conservare la torta di mele in frigorifero. Se volete gustarla anche più avanti, potete congelarla: ricordate, però, che anche in questo caso la torta di mele non si conserverà troppo a lungo. Meglio non eccedere la durata di 10 giorni all'interno del freezer.

    Origini della torta di mele

    Non si direbbe ma le origini della torta di mele sono controverse! Secondo alcuni la torta di mele sarebbe nata in Europa intorno al 1300 nelle cucine di un monastero ad opera del cuoco francese Traillevent. Secondo un'altra tradizione, invece, questo dolce troverebbe le proprie origini nella cucina anglosassone. In particolare, la torta di mele si sarebbe diffusa con la colonizzazione inglese dei territori americani, tanto che la famosa American pie sarebbe diventata in poco tempo un vero e proprio simbolo della gastronomia nazionale. In ogni caso, possiamo affermare con certezza che questa ricetta nacque come un modo per conservare la frutta: non esistendo i frigoriferi, le mele venivano cotte in modo da allungarne la conservazione e variarne il consumo.
     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI