La ricetta delle triglie all'acqua pazza deve le sue origini alla cucina del sud Italia, e in particolare a quella napoletana. Se vi siete chiesti spessi come si cucinano le triglie all'acqua pazza, oggi potete scoprirlo grazie a questa nostra semplice ricetta. Il nome di questa preparazione è molto simpatico ma poco chiaro, esistono infatti diverse ricette di pesce "all'acqua pazza" ma la modalità di preparazione non è evidente sin dal primo impatto. In realtà si tratta di una cottura molto semplice, che prevede l'aggiunta di un po' d'acqua oltre ai pomodorini e al soffritto. Vediamo in particolare come cucinare le triglie seguendo questa ricetta.

    Ingredienti

    • 12 triglie
    • 2 spicchi d'aglio
    • 12 pomodorini
    • Olio EVO Q.B.
    • Prezzemolo Q.B.
    • un bicchiere d'acqua
    • Sale Q.B.
    Ricettari correlati Scritto da

    Ricetta e preparazione

    1. Pulire le triglie e metterle su un piatto.
    2. Prendere i pomodorini, lavarli e tagliarli a metà togliendo i semini interni.
    3. Far scaldare l'olio in una padella abbastanza grande aggiungendo l'aglio e i pomodorini a pezzetti.
    4. Appena l'aglio sarà dorato aggiungere le triglie e mettere il sale.
    5. Versare un bicchiere d'acqua sulle triglie e coprire con un coperchio.
    6. Lasciare cuocere circa 20 minuti avendo cura di girare i pesci a metà cottura.
    7. Spegnere il fuoco e aggiungere il prezzemolo già lavato e tritato.
    8. Servire ancora caldo.

    Consigli

    Accompagnare le triglie in acqua pazza con un contorno di patate prezzemolate o di verdure. La preparazione all'acqua pazza può essere utilizzata anche per preparare altri tipi di pesce di media grandezza come l'orata, il dentice o la spigola.

    Varianti

    Le varianti di questa ricetta possono essere diverse. Per prima cosa invece delle triglie intere si possono preparare i filetti di triglia all'acqua pazza, oppure si può optare per preparazioni simili come quelle delle triglie al pomodoro che insaporiscono ulteriormente il piatto grazie ai capperi, o delle triglie in padella che risultano più compatte perchè non viene aggiunta l'acqua in preparazione. Se invece non amate l'abbinamento delle triglie con il pomodoro potete provare la ricetta delle triglie alla calabrese, che vengono preparate in bianco, con l'aggiunta del succo di limone.

    Conservazione

    Conservare le triglie all'acqua pazza per 24 ore al massimo in frigorifero e scaldare prima di consumarle.

    Vini da abbinare

    Le triglie all'acqua pazza possono essere gustate insieme a un bicchiere di Greco di tufo.
     
     
     
     
     
    RICETTE PIU' POPOLARI