10 primi piatti di Pasqua facili e gustosi

10 primi piatti di Pasqua facili e gustosi

State cercando ricette di primi piatti pasquali da proporre quest'anno a tavola? Allora siete nel posto giusto. Durante il pranzo di Pasqua non è insolito imbattersi in uno di questi primi: tra lasagne, cannelloni, tagliatelle e risotti, la scelta sembra davvero infinita. Eppure alcuni primi pasquali sono più amati di altri, scopriamo quali e perché

da in Primi Piatti, Ricette Pasqua
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 07/03/2018 17:53

    primi piatti pasquali

    I primi piatti di Pasqua sono facili da realizzare e davvero gustosi, in più la scelta è davvero ampia! Nella tradizione religiosa cristiana, la Pasqua è il giorno della resurrezione di Cristo per cui è una festa molto sentita che richiede grandi festeggiamenti: proprio per questo si preparano tanti cibi deliziosi da mettere in tavola e offrire agli ospiti. Sicuramente tra le portate più importanti abbiamo i primi piatti pasquali, che devono unire i gusti di tutti i commensali ma allo stesso tempo essere in tema con la giornata. Si può scegliere di servire un piatto più tradizionale nella maniera classica o rivisitata oppure scegliere un piatto più moderno: dalle lasagne alle zuppe, passando per risotti o ravioli, le ricette di primi piatti pasquali sono davvero tante, e tutte buonissime. Vediamo insieme le migliori!

    lasagne alla bolognese ricetta

    Le lasagne al ragù sono sicuramente uno dei primi piatti pasquali più tradizionali preparati per il classico pranzo in famiglia, e in generale per tutte quelle occasioni in cui si sta in compagnia. Prepararle, del resto, sarà davvero facilissimo: iniziate con la realizzazione del sugo, facendo cuocere in un ampio tegame la carne trita di manzo su un fondo di olio e trito misto di cipolle, sedano e carote; sgranatela con una forchetta, unite del vino rosso e fate evaporare, sistemando di sale e pepe. Unite poi la passata di pomodoro e cuocete a fuoco lento con il coperchio fino a che la salsa non si sarà addensata. Potete seguire la ricetta della besciamella per realizzarla in casa, oppure comprarla al supermercato, avendo cura di sceglierne una di buonissima qualità senza grassi idrogenati. A questo punto siete pronti a infornare: realizzate degli strati alternati di pasta fresca all’uovo, ragù e besciamella, spolverando l’ultimo strato con dell’abbondante parmigiano. Cuocete a 180° per circa 30 minuti e servite ancora calde.

    Cannelloni

    Se al classico ragù preferite un condimento vegetariano, allora i cannelloni alla ricotta faranno proprio al caso vostro! Sono uno dei primi piatti pasquali più amati, e permetteranno proprio a tutti i vostri commensali di godersi il pranzo di Pasqua senza rinunce. Per realizzare questa ricetta pasquale, bisognerà partire dal ripieno: in una ciotola ponete ricotta, uova, sale, parmigiano, timo e noce moscata a piacere, mescolando per bene fino ad avere un composto omogeneo. Ora prendete una teglia, imburratela e spalmatela di sugo al pomodoro; a parte farcite la pasta all’uovo con il ripieno alla ricotta, creando dei cannelloni arrotolandola su se stessa. Fatto? Bene, appoggiate i cannelloni nella teglia avendo cura di distanziarli e di ricoprirli interamente con il sugo di pomodoro; ora sono pronti per essere cotti a 180° per circa mezz’ora. Attenzione, creano dipendenza!
    Photo by Francesco Corallo / CC BY

    Tagliatelle con ragù d'agnello

    L’agnello è uno dei cibi tradizionali della Pasqua che viene di norma servito come secondo piatto, ma non tutti conoscono le sue potenzialità anche come sugo della pasta! Ecco quindi una gustosa ricetta pasquale di primo piatto alla carne: iniziate procurandovi della polpa di agnello di ottima qualità, spezzettatela e fatela rosolare in un tegame con olio e soffritto di cipolla, carote e sedano sfumando con del vino bianco; aggiungete rosmarino, alloro, timo, salate e pepate. A questo punto aggiungete anche i pomodori (pelati o la polpa) e del brodo di carne; chiudete il coperchio e fate andare a fuoco molto lento per circa 1 ora e 30 minuti. Quando sarà quasi pronto il ragù, occupatevi delle tagliatelle: mettete a bollire l’acqua salata e fate cuocere la pasta all’uovo che avrete preparato voi o avrete comprato freschissima. Scolate e unite il sugo, spolverando con del formaggio grattugiato, et voila! Un primo piatto pasquale da veri chef è servito.

    risotto ai carciofi per pasqua

    Il risotto ai carciofi è un primo piatto per Pasqua davvero tradizionale, che saprà accontentare tutti i palati; inoltre, se non viene utilizzato il burro, ma solo l’olio, può essere l’alternativa vegan che state cercando per accontentare i vostri ospiti che seguono questo regime alimentare. Si inizia pulendo i carciofi: quindi incideteli, togliete le foglie esterne più dure e anche il ciuffetto interno. Tagliateli a spicchi e metteteli in una ciotola con abbondante acqua fredda e succo di limone per evitare che si anneriscano; nel frattempo, prendete un tegame e versate olio e un trito di verdurine (cipolle, sedano e carote). Quando sfrigoleranno sarà il momento di gettare i carciofi e farli cuocere per circa 15 minuti; una volta pronti, metteteli da parte e nello stesso tegame aggiungete il riso crudo, facendolo tostare e poi cuocere con abbondante brodo di verdure, aggiunto piano piano con il mestolo. Quando mancheranno pochi minuti alla cottura, mettete in pentola anche i carciofi e terminate con una spolverata di parmigiano o dei ciuffi di burro per la mantecatura.

    ricetta paccheri ripieni funghi e salsicchia

    I paccheri ripieni con funghi e salsiccia sono una ricetta di primo pasquale davvero originale! Per realizzare questo piatto al forno saporito e gustoso, il segreto sarà procurarsi ingredienti molto freschi. Si dovrà iniziare con il sugo alla salsiccia e funghi: lavate e tagliate a rondelle sottili il porro, unendolo a dell’olio in un tegame antiaderente alzando la fiamma. Quando la verdura si sarà imbiondita, aggiungete la salsiccia ridotta in pezzettini, uno spicchio d’aglio schiacciato e i funghi che avrete precedentemente lavato e tagliato a quadratini, avendo cura di mescolare e stando attenti che non si brucino. Dopo circa 10 minuti aggiungete il concentrato di pomodoro, del timo e un po d’acqua; nel mentre, preparate la besciamella se avete deciso di non comprarla (in quest’ultimo caso, assicuratevi che sia fresca!). In una ciotola unite della ricotta al sugo raffreddato, mescolando e aggiustando di sale o pepe se necessario. Fate bollire i paccheri cuocendoli al dente, scolateli e teneteli da parte; in una pirofila create una base di besciamella e posizionate i paccheri in verticale in cerchi concentrici, riempendone uno alla volta con il composto di ricotta, funghi e salsiccia. Spolverate con del parmigiano e infornate a 180° per 30 minuti circa. Buon appetito!

    agnolotti piemontesi

    Gli agnolotti piemontesi sono un primo piatto molto amato per Pasqua e prepararli è un po’ laborioso, ma il risultato sarà estremamente soddisfacente. Bisognerà iniziare dalla preparazione della pasta all’uovo, unendo farina, sale e uova in una macchina impastatrice fino a che la consistenza non sarà compatta: a questo punto, formate una palla di pasta e, coprendola con la carta trasparente, ponetela in frigo per almeno un’ora. Adesso è il momento di preparare il ripieno facendo cuocere in un tegame la carne di manzo, vitello e lonza su un trito di verdure e olio d’oliva; continuate a scaldare la carne fino a che non sarà ridotta in piccoli filetti. Sbollentate alcune foglie di cavoloverza e frullatele insieme al sugo di carne, mettendo poi il tutto in una sac à poche. Per terminare questa ricetta di primo piatto pasquale, stendete la pasta all’uovo su uno stampo per agnolotti riempiendo ogni quadratino con la farcia; chiudete ora con un altro strato di pasta sfoglia e tagliate i singoli agnolotti. Fateli bollire per un paio di minuti in una pentola contenente brodo di carne e serviteli con del burro fuso e parmigiano.
    Photo by Andrew Malone / CC BY

    vellutata fave

    Se avete voglia di un primo piatto pasquale in brodo e completamente vegetariano, molto nutriente e cremoso, perché non provare la vellutata di fave? La preparazione è molto semplice e in poco tempo avrete un primo di tutto rispetto, che potrete arricchire con della ricotta fresca per un tocco finale da chef. Iniziare sgusciando le fave e pelando carote e patate. In una casseruola con abbondante acqua, mettete a bollire tutte le verdure per almeno 20 minuti, arricchendole con olio evo, sale e pepe. Trascorso il tempo necessario, togliete la pentola dal fuoco e con un frullatore a immersione riducete tutto in una crema densa; ora versate del latte e cuocete nuovamente per garantire omogeneità per almeno 10 minuti. La crema di fave è pronta! Potete servirla con una bella spolverata di parmigiano grattugiato oppure con una cucchiaiata di formaggio fresco e un giro d’olio extravergine.

    ravioli in brodo

    Se state cercando un primo piatto pasquale da poter servire anche a cena, allora non c’è niente di più semplice e genuino dei ravioli in brodo. Realizzarli sarà davvero semplice, ma se decidete di preparare i ravioli fatti in casa il procedimento sarà un poco più lungo. In questo caso, iniziate con la creazione dell’impasto di base, unendo su una spianatoia la farina disposta a fontana, le uova e il sale: impastate fino a che non otterrete una consistenza liscia ed elastica. Fate riposare la palla di pasta in una ciotola ricoperta da un panno asciutto per almeno mezzoretta. Nel frattempo preparate il brodo di carne unendo, in una pentola alta, acqua, carne di manzo, sedano, cipolle e carote e fate sobbollire per due ore. Nel mentre, fate i ravioli: stendete la pasta, riempitela con il ripieno che più vi piace e ricopritela con dell’altra pasta. Ora tagliate i ravioli con una rotella e lasciateli riposare. Quando il brodo sarà pronto, togliete tutti gli ingredienti e gettate i ravioli che farete cuocere per qualche minuto. Servite ben caldi e con abbondante formaggio grattugiato.
    Photo by Amelia Crook / CC BY

    lasagne salmone e asparagi

    Non abbiamo ancora nominato un piatto con il pesce, quindi eccolo qua! Le lasagne agli asparagi e salmone sono una variante delle tradizionali lasagne al ragù, che può essere un’ottima alternativa alle classiche ricette di primi piatti pasquali! Realizzare questo primo non è affatto complicato, l’importante sarà reperire del buon pesce e degli asparagi di qualità (nel dubbio, preferite alimenti surgelati). La prima cosa da fare, se usate verdura fresca, è pulire gli asparagi privandoli della parte finale più dura e lavarli sotto acqua corrente; fatto ciò, sbollentateli in abbondate acqua salata per qualche minuto, scolateli e asciugateli con carta assorbente. Una volta raffreddati, tagliateli e aggiungeteli a della besciamella pronta. Ora, preparate la pirofila alternando uno strato di sfoglia di pasta fresca all’uovo con uno di besciamella e pezzettini di salmone; abbiate cura di spolverare del parmigiano sull’ultimo strato prima di infornare. Cuocete a 200° per circa 20 minuti e servite dopo qualche minuto.

    pasta al forno con patate, piselli e carciofi

    Amate i piatti cotti al forno che formano una buonissima crosticina? Allora la pasta con carciofi, patate e piselli fa al caso vostro! E’ una delle ricette di primi piatti pasquali più golose e di semplice realizzazione. Iniziate pulendo i carciofi (se non sapete come fare, cliccando qui trovate una guida passo per passo) e ponendoli in una ciotola con acqua molto fredda e limone. Dopo una decina di minuti, tagliateli a spicchi e successivamente a listarelle per il verticale: ora potete gettarli in un tegame con olio caldo e soffritto di cipolla, girandoli di tanto in tanto. Nel frattempo, tagliate le patate già sbucciate a cubetti e unitele, insieme ai piselli, alla padella dove stanno cuocendo i carciofi, aggiungendo acqua bollente se necessario. Nel frattempo, cuocete la pasta che più preferite (noi vi consigliamo le penne) e scolatela al dente. Ora è il momento di unire gli ingredienti: in una pirofila unta con del burro e passata con del pangrattato, unite la pasta, il condimento di verdure e un composto formato da pane sbriciolato, formaggi grattugiati ed erbette. Livellate e posate delle fettine di uova sode sulla superficie; fate cuocere in forno a 200° per circa 20 minuti. Servite ancora calda e buon appetito!

    Aggiornamento a cura di: Redazione Pour Femme

    2621

    PIÙ POPOLARI